Connect with us

Calcio

In campo a (quasi) 47 anni: intramontabile Riccardo Innocenti

Published

on

Il bomber romagnolo, protagonista con la Pro Vasto nel 2003/2004, nei giorni scorsi ha firmato con la Virtus Acquaviva, in Serie A sammarinese

Innocenti pronto per la nuova avventura

Da calciatore se a 45 metti piede in campo in un preliminare di Champions League e a 46 giochi ancora in Serie D segnando anche 3 reti vuol dire che voglia di svestire quel ruolo nel calcio non c’è.

La conferma è arrivata nei giorni scorsi quando Riccardo Innocenti, ex bomber della Pro Vasto, ha accettato la chiamata della Virtus Acquaviva società che milita nella Serie A sammarinese. A ottobre compirà 47 anni ma a guardarlo, in campo e fuori, è molto più giovane di tanti ragazzini che faticano ad imporsi. Dal 1992 ad oggi, tra Eccellenza, Serie D, C2, C2 e massime serie estere i numeri parlano di quasi 400 gol, numeri da capogiro come i 20 gol firmati nel 2003/2004 con la maglia della Pro Vasto restando per sempre uno dei giocatori più amati dalla piazza biancorossa.

Innocenti (a destra) nel 2004 con la Pro Vasto: qui insieme a Cordua e Litterio

Una rapporto, a distanza di diciassette anni, ancora oggi forte come confermato più volte dallo stesso Innocenti (leggi).

Ancora oggi ricordato da tutti come “Re Leone”, ecco, uno come lui anche se gli anni passano è impossibile da tenere in una gabbia, il suo mondo è ancora il rettangolo verde, da calciatore, altro che allenatore o dirigente. Per il bomber di Alfonsine quella iniziata qualche giorno fa è la seconda avventura a San Marino, la prima avvenne, nel giugno del 2019, quando con il Tre Penne si tolse lo sfizio di esordire in un preliminare di Champions League. Nella scorsa stagione ancora in D firmando, proprio con l’Alfonsine, 3 gol in 25 presenze. La Serie A sammarinese riprenderà a marzo dopo quasi cinque mesi di stop, la Virtus Acquaviva è ferma al 4° posto a meno cinque dalla vetta occupata in coabitazione da La Fiorita e Libertas. Riccardo “Re Leone” Innocenti non vede l’ora di scendere in campo, a quasi 47 anni ha ancora voglia di ruggire.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it