Connect with us

Calcio

San Salvo: se vuoi salvarti devi battere lo Spoltore

Published

on

I sansalvesi ritrovano Molino e vogliono bissare il successo dell’andata. Ospiti senza tre squalificati

Correre forte. Continuare a farlo, dopo il pesante pareggio conquistato a Giulianova il San Salvo ha confermato di voler credere, anche con i fatti non solo con le parole, alla salvezza ma per riuscirci dovranno abbandonare quanto prima l’ultimo posto. Magari già da domani pomeriggio(ore 15) quando sul sintetico “Tomeo” di via Stingi, per la tredicesima giornata del massimo campionato regionale, arriverà lo Spoltore quinto e in piena corsa playoff. Un solo punto divide i biancazzurri dal penultimo posto ma bisognerà tenere d’occhio anche la quint’ultima piazza dalla quale il distacco non potrà essere superiore ai nove punti, con dieci anche la penultima retrocederebbe.

Con ancora cinque partite da giocare è difficile azzardare previsioni, c’è però una realtà che parla di un San Salvo sconfitto una sola volta nelle ultime quattro giornate(5 punti) e imbattuto da due giornate. Mai in questa stagione capitan Felice e compagni sono riusciti a firmare un trittico di tre risultati utili, farlo domani, magari ripetendo il successo di un girone fa, renderebbe sicuramente più frizzante il finale di stagione. L’allenatore Michele Gelsi ritroverà dopo la squalifica l’attaccante Molino, rispetto a sei giorni fa non dovrebbero esserci stravolgimenti, si spera di recuperare Polisena per averlo almeno in panchina.

Sul sintetico sansalvese arriverà uno Spoltore arrabbiato e forse anche stanco dopo la sconfitta di Paterno nel recupero giocato mercoledì. Sperano di disputare i playoff ma se seconda e terza continueranno a correre per quarta e quinta(l’attuale posizione occupata dai celestegranata con 46 punti) non ci sarà possibilità di partecipare agli spareggi promozione. In panchina gli spoltoresi non avranno il tecnico Ronci fermato da una squalifica e in campo ne mancheranno tre, pesante l’assenza dell’ex Pro Vasto Simone Vitale fermato per un turno dal giudice sportivo come il centrale difensivo Sbaraglia e l’under di centrocampo Di Marco. Per il San Salvo l’occasione è ghiotta anche se non sarà di certo una passeggiata, bisogna migliorare l’attuale classifica, servono tre punti per cercare già da domani di abbandonare l’ultimo posto.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it