Connect with us

Festa dello Sport

Tartaglia e gli sportivi casalesi protagonisti: grande festa per gli ‘Indimenticabili dello Sport’

Published

on

Festa dello Sport a Casalbordino non solo per ricordare Tartaglia ma anche tutti gli sportivi casalesi più meritevoli dell’ultima stagione

Non solo Antonio Tartaglia, quella di ieri per Casalbordino è stata una splendida giornata di sport. Splendida idea quella partorita dall’amministrazione comunale nell’occasione diretta dall’Assessore allo Sport Carla Zinni capace di coinvolgere tutti gli sportivi e le realtà sportive casalesi per una domenica indimenticabile.

Meglio non si poteva chiedere alla prima edizione degli ‘Indimenticabili dello Sport’, la guest star della giornata è stato Antonio Tartaglia, tornato nella sua Casalbordino per raccogliere l’abbraccio dei suoi conterranei ha aperto la giornata nel pomeriggio con la prima grande sorpresa: all’ingresso della città l’amministrazione presente con il sindaco Filippo Marinucci e gli assessori Di Cocco, Zinni, D’Aurizio e Basile, ha voluto omaggiarlo con una targa ricordo che resterà lì per sempre come segno indelebile dell’impresa centrata da Tartaglia vent’anni fa.

Poi in un Auditorium strapieno c’è stato il clou della serata moderata dal giornalista vastese Giuseppe Ritucci che ha chiamato il sindaco Marinucci per rompere il ghiaccio e aprire alle celebrazioni per il ventennale della vittoria di Antonio Tartaglia. Il primo cittadino casalese nel ripercorrere quell’impresa, prima di chiamare sul palco il campione olimpico non è riuscito a trattenere l’emozione ricordando come da allora ad oggi Tartaglia è sempre stato un orgoglio per tutta Casalbordino. Antonio sul palco è stato accolto da un grande applauso, lo hanno fatto accomodare e tutti insieme i presenti si sono goduti un video ricordo di cinque minuti dove è stata riproposta prima la gara di bob storica di Nagano che valse l’oro olimpico in coppia con Huber e poi il bagno di folla che lo attendeva nella piazza Umberto I di Casalbordino. Qui è stato Tartaglia ad emozionarsi di nuovo, prima di ricevere la seconda medaglia di giornata si è sottoposto alle domande del giornalista Ritucci. “Oggi gli impegni mi costringono a stare lontano da Casalbordino ma gli anni della mia gioventù oltre ad essere stato il luogo che mi ha cresciuto era anche il mio rifugio sicuro, quando rientravo dai raduni e le tante gare in giro per l’Italia qui trovavo pace e serenità, ancora oggi mi etichetto come uomo di mare”, poi ha lanciato un monito ai tanti sportivi presenti in sala: “se volete trasformare la vostra passione sportiva in un lavoro redditizio per tutta la vostra vita dovrete sacrificarvi molto giorno dopo giorno”.

Salutato Tartaglia il microfono è stato ceduto all’Assessore allo Sport Carla Zinni organizzatrice della manifestazione ha mostrato il petto invitando “tutti i casalesi ad essere orgogliosi oltre che di Antonio Tartaglia anche per tutti gli altri sportivi che danno lustro alla comunità casalese” difendendo quelli che oggi vengono definiti bamboccioni: “i ragazzi di Casalbordino per noi sono una risorsa, si impegnano nella vita di tutti i giorni e anche nello sport per raccogliere risultati importanti e la loro presenza oggi qui ne è la conferma”. La seconda parte della serata ha visto salire sul palco quasi ottanta sportivi casalesi premiando prima una ventina di singoli tra calciatori, nuotatori, podisti, tennisti, body builder, ciclisti, pongisti, pallavolisti e freccettisti e poi le sei realtà cittadine che si sono contraddistinte per meriti sportivi nella stagione 2018/2019. Targhe ricordo e medaglie per tutti gli atleti ma l’Apd Casalbordino con la stessa moneta per il lavoro proficuo ha voluto premiare con una targa l’Assessore allo Sport Carla Zinni.

L’ultimo passaggio è stato ancora una volta riservato ad Antonio Tartaglia che dalla Pro Loco Casalbordino ha ricevuto una targa ricordo e la tessera onoraria numero uno dalle mani del presidente Nicola Tiberio. Prima dei saluti finale c’è stato il ricordo di Paola Basile, assessore casalese ma ancor prima amica da una vita di Antonio Tartaglia, lei insieme al marito conserva un ricco archivio di foto e articoli dell’impresa di Nagano che ha consentito di allestire per l’occasione una galleria d’immagini all’ingresso dell’Auditorium.

Uno splendido successo la prima edizione degli ‘Indimenticabili dello Sport’, idea vincente che l’assessore Carla Zinni ha annunciato di voler riproporre anche nei prossimi anni con altre novità. Tutti sperano che Casalbordino tra qualche anno potrà omaggiare un altro campione che avrà portato in alto il nome della città, ripetere l’impresa di Antonio Tartaglia non sarà semplice, lui da vent’anni è nel cuore di tutti i casalesi.

I premiati della prima edizione degli ‘Indimenticabili dello Sport’:

Atleti singoli: Luca Vitullo (body building); Antonio Iezzi (muay thay); Bea Caruso (tennis); Leandro Di Risio (podismo); Matteo Di Meo (podismo); Francesco Pennetta (nuoto); Mariella D’Aurizio (nuoto); Peppino Di Risio (calcio a 5); Bruno Fantini (ciclismo); Francesco D’Agostino (podismo); Alessandro Santoro (tennistavolo); Lorenzo Presenza (freccette); Luca Santini (freccette); Cristian Lazzarotto (freccette); Lucia D’Ercole (pallavolo)

Campionati studenteschi: Lorena Di Risio, Mario Colasante, Pietro Santini

Orintologia – allevamento sportivo: Angelo Malizia, Luigi D’Aurizio, Carlo Sallese, Daniele Sallese

Squadre: Real Casale, Apd Casalbordino, Pro Life Chittien Team, Asd Runners Casalbordino, Asd Wellness Beauty, Tullio Academy

 

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”105″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”600″ gallery_height=”400″ cycle_effect=”cover” cycle_interval=”10″ show_thumbnail_link=”1″ thumbnail_link_text=”[Mostra miniature]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

 

Redazione Vasport – redazione@vasport.it