Connect with us

Calcio

Trigno Celenza e Scerni fermate dal vento

Published

on

Non iniziata la terza e ultima sfida del triangolare decisiva per l’accesso al Quarto turno. Con ogni probabilità verrà recuperata mercoledì 14 o giovedì 15 febbraio

Forti raffiche di vento e per la qualificazione bisognerà attendere ancora. Niente da fare per Trigno Celenza e Scerni, oggi pomeriggio sul rettangolo di gioco celenzano le due squadra non si sono potute sfidare per chiudere il triangolare del Terzo turno, il vento è stato il protagonista assoluto costringendo il fischietto vastese Emanuele D’Adamo a rinviare il match a data da destinarsi. Decisione giustissima, non c’erano le condizioni ideali per scendere in campo, già dall’arrivo delle due squadre lo si era intuito, l’arbitro ha atteso le ore 17 e dopo l’appello ha comunicato la decisione con entrambe le società favorevoli. Sarebbe stata partita verissima perché entrambe si erano presentate con quasi tutti i titolarissimi, lo Scerni magari avrà un pizzico di rammarico in più perché avrebbe potuto spremere tutte le energie visto che domenica osserverà il turno di riposo. Al contrario, il Trigno Celenza domenica sarà riposato in vista del big match salvezza in casa del Fresa.

Con ogni probabilità si ritroveranno in campo tra due settimane(mercoledì 14 o giovedì 15), una tra Trigno Celenza e Scerni andrà ad occupare l’ultimo posto per disegnare il quadro completo del Quarto turno con dodici squadre già qualificate(Vasto Marina, Giuliano Teatino, San Donato, Castelnuovo Vomano, Giulianova Annunziata, Silvi, Torninparte, Miano, Atessa Mario Tano, Pro Celano, San Benedetto Venere e Scafa Cast) con la tredicesima che uscirà questa sera dal match tra Elicese ed Fc Virtus Pescara.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it