Connect with us

Calcio

Agnello: “La Vastese ora sta venendo fuori. Grinta e concentrazione per migliorarci ancora”

Published

on

L’esperto centrocampista di Mazara del Vallo, in gol anche domenica, è tra i leader indiscussi del gruppo biancorosso

Intelligente tattica, visione di gioco, assist, gol e tanto altro. Un calciatore totale, dominante per la categoria.

Francesco “Ciccio” Agnello in realtà, non avrebbe bisogno di alcuna presentazione ma andrebbe osservato ogni domenica per godersi appieno ogni sua giocata. Vista l’inagibilità dell’Aragona vanno bene anche le dirette streaming ma le sue prestazioni, dal vivo, hanno tutt’altro effetto. Parliamo, come già detto, davvero di un centrocampista totale, arrivato alla Vastese a pochi giorni dall’inizio del campionato ma in Abruzzo già conosciuto.

Dal 2011 al 2014 tre stagioni a L’Aquila vincendo il campionato di C2, poi Melfi, Catanzaro, tre stagioni e mezzo con l’Albinoleffe, Rimini e Siena prima di accettare la sfida biancorossa.

Per il quasi trentenne mazarese un’ottantina di presenze in Serie D e soprattutto oltre 250 in C, esperienza da vendere tanto da guadagnarsi, in pochissimo tempo, anche a Vasto i gradi di leader indiscusso. Fuori e dentro il campo dove ha già trovato 3 gol, l’ultimo domenica contro il Nereto agevolando anche la rete di Stivaletta con una giocata da urlo.

Ha analizzato al meglio il girone d’andata, prima parte non entusiasmante, poi l’accelerata (ultime 9 partite: 6 vittorie, 2 pareggi e la sola sconfitta in casa della capolista) arrivando a ridosso dalla zona playoff. Ora la strada è quella giusta ma non bisogna troppo cullarsi sul magic moment, domenica inizierà il girone di ritorno e la Vastese vorrà continuare a spingere forte, avere in squadra uno come “Ciccio” Agnello aiuta tanto, anzi tantissimo.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook

News più lette settimanali