Connect with us

Calcio

Inizio d’anno in salita: Cupello nella tana del Paterno

Published

on

06/01/2018 – Rossoblù a caccia di punti per allontanarsi dalla zona che scotta. Nerazzurri in campo con i vastesi Cattafesta e Della Penna

Un inizio di 2018 tutt’altro che soft. Dopo aver chiuso l’anno con una pesante vittoria il Cupello va a caccia della continuità per provare ad allontanarsi quanto prima dalla griglia playout. Oggi i numeri parlano di un tredicesimo posto a quota 21, il vantaggio è di soli due punti, continuare a muovere la classifica è l’obiettivo primario ma domani pomeriggio(fischio d’inizio ore 14.30) a Canistro, nella terza di ritorno d’Eccellenza, contro il Paterno non sarà affatto una passeggiata.

Anche perché il tecnico Panfilo Carlucci deve convivere con una mini emergenza che riguarda la mediana dove dopo mancheranno lo squalificato Quaranta e l’infortunato Simone Tucci. Con ogni probabilità capitan Giuliano verrà di nuovo avanzato di qualche metro per sopperire alle assenze ma c’è un dubbio, quello che riguarda la presenza del terzino ’98 Bruno, se non dovesse farcela l’utilizzo di un nuovo under potrebbe portare alla modifica anche in altri reparti dell’undici iniziale. In difesa ritroverà posto al centro della difesa Benedetti e in avanti certi del posto bomber Pendenza e Ninte.

Quarto posto in classifica e una sola sconfitta interna, il Paterno ha chiuso il 2017 cadendo in casa dell’Acqua&Sapone ma prima aveva inanellato una serie utile di cinque risultati confermandosi come una delle squadre più attrezzate del campionato. Nei piani alti vuole starci a lungo, guarda avanti pensando ai cinque punti da recuperare dal primo posto e i due che lo dividono dal secondo ma alle spalle deve stare attento da chi insegue, c’è una concorrenza agguerrita. I marsicani di mister Tonino Torti scenderanno in campo con due vastesi, il centrocampista Nicola Della Penna e il portiere Lorenzo Cattafesta ma non solo, in avanti c’è bomber Giglio finora autore di 10 reti e nel mercato dicembrino la difesa è stata arricchita dall’arrivo di Mirko Di Fabio. Al Cupello servirà una prova maiuscola per uscire dall’Alessandro Corvi con un risultato favorevole, facile non sarà ma anche un punto peserebbe parecchio.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it