Connect with us

Calcio

Dolce è la sconfitta: Casalbordino, Cesario ti trascina in finale di Coppa

Published

on

Giallorossi kappaò a Fontanelle ma la doppietta del bomber vastese e la vittoria dell’andata pesano e valgono la finalissima. Appuntamento il 25 aprile, l’ultimo ostacolo sarà la Nuova Santegidiese

Michele Cesario: doppietta e 28 gol in stagione

La sentenza che non si smentisce mai. Ancora lui, sempre lui, Michele Cesario rende utilissima anche una sconfitta e spalanca al Casalbordino le porte della finalissima di Coppa Italia di Promozione abruzzese. Al “Barba” di Fontanelle agli atriani di casa non è bastato il 3 a 2 finale, pesanti come macigni sono stati i due gol del bomber Cesario. Il Fontanelle ci ha provato, ha spinto più dei casalesi ma il 2 a 1 dell’andata e le due reti di oggi pomeriggio hanno dato ragione al Casalbordino che si ferma dopo tredici partite senza sconfitte ma a guardare la qualificazione questa sconfitta da quelle parti la faranno valere come quattordicesimo risultato utile.

La partita – Mister Cesario rispetto al match d’andata ritrova due pedine fondamentali, bomber Cesario e il jolly Stafa, entrambi al rientro dopo il turno di squalifica. Il primo viene piazzato al centro dell’attacco, l’altro sulla sinistra in un tridente offensivo completato dall’under Letto. In mediana c’è la regia dell’argentino Cernaz affiancato da Luciano Galiè e Pezzotta mentre nelle retrovie davanti al portiere Garibaldi capitan Triglione guida il pacchetto difensivo con al suo fianco Frangione e l’aggiunta dei terzini Del Bonifro e Frangione. Dall’altra parte l’allenatore Bizzarri lascia inizialmente in panchina Menegussi ma alle spalle di Pomponi ritrova l’esperto Collevecchio all’andata out per squalifica. Nella prima metà del primo tempo le occasioni latitano, un paio di calci piazzati di Collevecchio, un’incornata di Triglione su angolo e nulla più. La sfida si infiamma poco prima della mezzora, su una conclusione dalla lunga distanza di Martinelli l’estremo Garibaldi respinge corto, dai due passi Pomponi come all’andata sblocca il match. Passano poco più di dieci minuti e i casalesi trovano il pari, Cesario scappa via dai centrali di casa e s’invola verso la porta avversaria superando D’Andrea con un tocco sotto delizioso. Il pareggio sarebbe un risultato pesante per i giallorossi ma un minuto prima di rientrare negli spogliatoi il Fontanella si riporta avanti, punizione del solito Collevecchio che sbatte sulla parte basse del palo con tocco di Garibaldi, la palla s’impenna e in mischia Martinelli gonfia di nuovo la rete.

Fontanelle

A inizio ripresa il cobra Cesario ‘morde’ ancora, tiro a giro dalla destra di Letto, D’Andrea non trattiene, il cecchino vastese è lesto da due passi a raccogliere la sfera e riportare il match in parità trovando il 28° gol stagione(5 in coppa e 23 in campionato). Gol pesantissimo che accende la sfida, in campo il nervosismo non manca ma il fischietto lancianese riesce a tenere in pugno il match. Bizzarri si gioca tutti gli elementi offensivi e a dieci minuti dal novantesimo il Fontanelle si porta di nuovo avanti, altra punizione battuta da Collevecchio, spizzata di Menegussi e sul secondo palo insacca Martinelli che trova la doppietta personale e riaccende le speranze qualificazioni per gli atriani. Al secondo minuto di recupero Stafa ha tra i piedi la palla del pari che blinderebbe la qualificazione ma dopo la discesa di Santini il dieci giallorosso si divora il terzo gol centrando il palo da posizione invitante. Il Fontanelle prova l’ultimo assalto ma non c’è più tempo, dopo sette lunghissimi minuti di recupero esplode la gioia dei casalesi.

Agli atriani quattro gol e una vittoria tra andata e ritorno non sono bastati, il Casalbordino con il successo di venti giorni fa e i due gol di oggi nonostante il kappaò ha staccato il pass per la finalissima. Appuntamento al 25 aprile, il campo neutro verrà comunicato nei prossimi giorni, l’avversario sarà la Nuova Santegidiese(ieri ha ribaltato il kappaò dell’andata superando per 5 a 0 il San Gregorio), un’altra teramana, un’altra giallorossa, da domani si torna a pensare al primato in campionato ma tra ventuno giorni il Casalbordino proverà a prendersi la Coppa.

FONTANELLE – CASALBORDINO: 3 – 2

Reti: 28’pt Pomponi(F), 39’pt e 3’st Cesario(C), 44’pt e 35’st Martinelli(F)

FONTANELLE: D’Andrea, Andreone, Di Matteo(7’st Menegussi), Di Bonaventura(43’st Beni), Marini, Intellini, Collevecchio, Di Giacinto(20’st Ciancaioni), Pomponi(7’st Ciccone), Martinelli, Di Romano(51’st Puliti). A disposizione: Pela. All.: Bizzarri

CASALBORDINO: Garibaldi, Del Bonifro(41’st Di Sante), Santini, Triglione, Cernaz, Frangione, Pezzotta(26’st Di Gregorio), Galiè Luciano, Cesario(50’st Mucci), Stafa, Letto(45’st Lovriso). A disposizione: Bozzella, Di Donato, Galiè Luca.  All.: Cesario

Arbitro: Matteo Cavacini di Lanciano (Giancristofaro e Caruso di Lanciano)

Note: Ammoniti: Cesario, Pezzotta, Cernaz, Garibaldi(C); Di Romano, Andreone, Intellini, Di Giacinto(F); Recupero: 2’ e 7’.

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”9″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_imagebrowser” ajax_pagination=”0″ template=”default” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it