Connect with us

Tennistavolo

Federico Antenucci: “Servigliano seconda famiglia, mi alleno per farmi trovare pronto”

Published

on

Campionato di B1 rinviato a data da destinarsi, l’atleta vastese del tennistavolo parla di presente e futuro

“Quest’anno sarò per il quarto anno consecutivo a Servigliano, ormai la mia seconda famiglia, mi vogliono bene, ci tengono alla mia crescita”: incontriamo Federico Antenucci, giovane stella vastese del tennistavolo, che parla della situazione attuale e delle prospettive future in una stagione che è, pure questa, dopo la seconda parte della scorsa, condizionata dal Coronavirus.

Il campionato di B1, torneo al quale la Virtus Servigliano dovrà partecipare dopo la promozione acquisita, è stato rinviato a data da destinarsi. Il team marchigiano, reduce da tre brillanti promozioni di fila, scalando raggruppamenti dalla C2 alla B1, quando si potrà tornare a giocare dovrà affrontare squadre di alto livello come Prato, Roma, Firenze, Livorno e Pisa. L’obiettivo è continuare a far bene, stupendo e garantendo la continuità di risultati positivi che sta contraddistinguendo il percorso recente del club.

Faremo vedere di che pasta siam fatti – dice Antenucci -. Il nostro obiettivo, come tutti gli anni, è di fare bene e cercare di essere nella parte alta della classifica, poi si vedrà”. Sul piano personale: “Cercherò di migliorare, come giocatore e come persona, e sono sicuro potrò riuscirci anche grazie ai compagni di squadra, gli stessi dell’anno scorso, come il nostro grande Li Weimin e Matteo Cerza, giocatore di talento e di esperienza, oltre che coach di indiscusso valore”.

In attesa di riprendere le partite ufficiali, si può proseguire solo con gli allenamenti e Antenucci si prepara nella sua Vasto, tre volte alla settimana, e per questo intende ringraziare la disponibilità della Tennistavolo Vasto ed in particolare del presidente Stefano Comparelli.

Poi il pensiero sulla disciplina sportiva a Vasto e sulla crescita degli ultimi tempi. “Il tennistavolo qui a Vasto da anni, ormai, sta facendo passi da giganti. Dalla C1 dove il team sarà sicuramente protagonista fino al campionato di A2 femminile e sottolineo l’ultima bella notizia del progetto di un centro sportivo dedicato unicamente al tennistavolo.

Un giorno – rimarca – spero di tornare a giocare qui, nella mia amata città, in campionati di livello e di portare in alto il nome di Vasto.

Ci tengo infine a ringraziare – conclude Antenucci – il mio allenatore Paolo Caserta, che dopo sette anni è riuscito a portarmi a questo livello, il presidente della Virtus Servigliano, che anche quest’anno mi ha voluto tenere fortemente dandomi fiducia, e poi ringrazio tutti gli altri dirigenti e soprattutto i nostri magici tifosi che non ci lasciano mai soli. Quest’anno, con il Covid, sarà un po’ più difficile, ma sappiamo che potremmo contare sempre su di loro”.

Michele Tana – Redazione Vasport – redazione@vasport.it