Connect with us

Calcio

Lo Scerni conferma Nicola Cianci: sarà allenatore e portiere. Spiraglio Promozione?

Published

on

Ieri sera la dirigenza rossoblù ha trovato l’accordo per proseguire il rapporto con il classe ’86 vastese. In caso di rivoluzione dei format gli scernesi potrebbero decidere di provare la strada del ripescaggio

Incertezze sulle date di ripartenza ma anche il calcio dilettantistico ha iniziato ad accendere i motori. Ieri sera, intorno a un tavolo è ufficialmente ripartita la stagione 2020/2021 dello Scerni ormai certezza del girone B di Prima Categoria ma che, pensando al futuro, potrebbe pensare a qualcosa di più ambizioso.

I presidenti Roberto Lazzaro e Vincenzo Di Lello, insieme al direttore sportivo Luca Carlucci, hanno incontrato Nicola Cianci con cui hanno trovato l’accordo per proseguire, ancora, tutti insieme la nuova avventura in rossoblù. L’esperto portiere vastese ha declinato altre chiamate (arrivate anche dalla Promozione) per dire di nuovo sì alla causa rossoblù, quella che guiderà nella duplice veste di allenatore e giocatore. Ai box ormai da otto mesi (prima la squalifica, poi lo stop causa Coronavirus) il classe ’86 vastese non vede l’ora di ritrovare il rettangolo verde potendo ora lavorare con il resto del gruppo senza alcun tipo di problema. Lo Scerni nella prossima stagione potrà godere del restyling del “Di Vittorio”, il manto in erba sintetica è un gioiello per tutto il territorio. A breve si inizierà anche a ragionare sulla rosa da costruire in vista della prossima stagione ma molto dipenderà da quale categorie affronteranno Cianci e compagni. In Abruzzo c’è l’ipotesi della rivoluzione dei primi due massimi campionati, se la Promozione sarà formata davvero da tre gironi non è escluso che gli scernesi provino ad arrivarci attraverso la strada del ripescaggio.

Al momento solo un’ipotesi in fase embrionale, bisognerà capire le reali intenzioni del Comitato Regionale abruzzese, poi tutte le società sceglieranno come muoversi. Se invece dovesse essere ancora Prima Categoria l’impressione è che i rossoblù punteranno a costruire una rosa per ben figurare, guardare ai playoff (come già fatto nella passata stagione) può essere l’obiettivo giusto per uno Scerni voglioso di essere protagonista, in campo, dopo tanti mesi di stop forzato.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it