Connect with us

Calcio

Pendenza ribalta il River Chieti: tre punti d’oro per il Cupello

Published

on

14/01/2018 – Ai teatini non è bastato il vantaggio iniziale, decisivo ancora il bomber di Vittorito con l’ennesima doppietta stagionale. Domenica trasferta ad Alba Adriatica

Ancora lui, sempre lui, mister doppietta è sempre lo stesso: Alessandro Pendenza si conferma bomber affidabilissimo e consegna una vittoria pesantissima in chiave salvezza per il Cupello. La domenica sul sintetico di casa, nella quarta di ritorno del campionato di Eccellenza, non era iniziata bene con il vantaggio del River Chieti ma il centravanti dopo aver trovato il pari nel secondo tempo ha ribaltato il match per il decisivo 2 a 1.

La partita – Dopo aver scontato la squalifica Quaranta è fermato da un problema fisico che lo tiene fuori dal match, mister Panfilo Carlucci recupera Simone Tucci ma non ancora pronto per partire dal primo minuto. Al suo posto nel cuore del gioco suo cugino Andrea in un reparto completato da capitan Giuliano e il ’99 Napolitano. Davanti al portiere Marconato al centro tocca a Benedetti e Progna con De Cinque ed Emanuele Bruno sulle corsie laterali. Davanti non si cambia, bomber Pendenza è assistito da Ninte e D’Antonio. I rosanero arrivano a Cupello con tre sconfitte consecutive e le ultime cinque giornate senza mai essere riusciti a gonfiare la rete. Il tecnico si trova costretto a dover rinunciare ai vari Marchetti Marcelli, Di Renzo e Criscolo tutti e tre appiedati per un turno dal giudice sportivo. La scelta ricade su un 4312 con Napoli tra i pali, quartetto difensivo guidato da Feragalli e l’altro centrale Di Pasquale insieme ai terzini Di Carlo e De Marco. Scariti è il vertice basso del centrocampo, con lui Dema e Barbarossa mentre in avanti Ciarfella è il trequartista chiamato a supportare l’esperto Antignani e Bassi.

Al pronti via sugli sviluppi di un calcio d’angolo Progna incorna ma non trova la porta per millimetri, i padroni di casa partono con il piede giusto alla ricerca del gol per mettere il match sui binari giusti, Pendenza però è ben controllato e le occasioni migliori continuano ad arrivare su palle inattive. Come quella che capita sulla testa di Ninte, da due passi è miracoloso l’intervento di Napoli. I teatini reggono l’urto e reagiscono, Ciarfella penetra in area e conclude a rete, Marconato si fa trovare pronto respingendo con il piede sinistro, sfera ancora sui piedi del dieci ospite che al momento di concludere viene chiuso. Due minuti più tardi però il River Chieti sblocca il match, discesa di De Marco, cross che attraversa tutta l’area, sul secondo palo Bassi sovrasta di testa Bruno e deposita la sfera in rete. La gioia ospite dura nove minuti, un altro calcio d’angolo, questa volta è quello giusto, palla di D’Antonio, sul secondo palo Benedetti di testa serve Pendenza, altra incornata e squadra che rientrano negli spogliatoi in parità.

È una partita da vincere, Carlucci lo sa benissimo e decidere di lanciare Capitoli richiamando in panchina Andrea Tucci, i bianchi di casa partono forte ma il vantaggio non arriva fino a metà ripresa quando sull’assist di Capitoli il fischietto teramano ravvisa un fallo di mano in area, proteste ospiti ma è calcio di rigore. Lo specialista Pendenza non sbaglia e completa la rimonta. De Cinque fa scendere più di un brivido sulla schiena del suo allenatore, intervento errato, alle sue spalle c’è Ciarfella ma c’è Marconato, la sua uscita è provvidenziale. Dall’altra parte i cupellesi non trovano il gol per ammazzare il match, in campo aperto Ninte si divora il tris.

Vittoria che per i rossoblù vale il più cinque sulla griglia playout, una bella boccata d’ossigeno in vista dei prossimi impegni, domenica trasferta ad Alba Adriatica, dopo aver trovato la continuità tra le mura amiche il Cupello proverà a prendersi i punti anche lontano da casa.

CUPELLO – RIVER CHIETI: 2 – 1

Reti: 30’ pt Bassi(R), 39’pt Pendenza(R), 24’st Pendenza su rigore(C)

CUPELLO: Marconato, De Cinque, Bruno E., Progna, Giuliano, Benedetti, D’Antonio(42’st Berardi), Tucci A.(1’st Capitoli), Pendenza, Napolitano(35’st Tucci S.), Ninte. A disposizione: Stivaletta, Nuozzi, Menna, Bruno A. . All. Carlucci

RIVER CHIETI: Napoli, Di Carlo, De Marco, Di Pasquale, Feragalli, Scariti, Dema, Barbarossa, Antignani, Ciarfella, Bassi(37’pt Diouf). A disposizione: Ubertini, De Nardis, Farina, Talucci, Morretti, De Menna. All. Marchetti

Arbitro: Roberto Paterna di Teramo (Marziani di Teramo e Falcone di Vasto)

Ammoniti: D’Antonio, Tucci A., Tucci S.(C); Antignani(R); Recupero: 2’ e 3′;

[Galleries 150 not found]

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it