Connect with us

Calcio

Us San Salvo, sveglia: arriva la Torrese, non puoi più sbagliare

Published

on

06/01/2018 – I biancazzurri sempre ultimi dovranno rinunciare al capitano Felice. Teramani imbattuti da quattro giornate

Quindici giornate a disposizione per rialzarsi e puntare alla salvezza. Impresa al momento non semplice per un Us San Salvo fanalino di coda nel campionato d’Eccellenza e capace di chiudere il 2017 con un pesantissimo fardello: cinque sconfitte consecutive, quattro delle quali in delicati incroci salvezza. Numeri negativi che costringono i biancazzurri a restare impantanati all’ultimo posto con appena 10 punti, domani al “Davide Bucci”(ore 14:30), nella terza giornata di ritorno, bisognerà riprendere la marcia vincente anche se contro la Torrese lanciata verso la zona playoff non sarà affatto una passeggiata.

Le sconfitte pesano e la vittoria manca ormai dal 22 novembre, addirittura da quasi cento giorni quella interna, mister Stefano Sgherri in questa pausa natalizia ha provato a scuotere i suoi, serve una scossa per ritrovare la strada giusta ma domani al centro della difesa(la più battuta del campionato con 38 reti subite) mancherà capitan Felice appiedato dal giudice sportivo. Al suo posto potrebbe ritrovare spazio Luongo lontano dai campi da mesi a causa dell’infortunio mentre dal primo minuto rientrerà sicuramente Fonzino completamente ristabilitosi. In dubbio la presenza a centrocampo di Evangelisti ma potrebbe stringere i denti e partire dal primo minuto. Davanti Dema e Molino dovranno essere gli uomini in grado di scardinare la difesa giallorossa, una delle più battute nei piani alti ma a fare da contraltare per la Torrese ci pensa il reparto offensivo, il secondo più prolifico del massimo campionato regionale, di certo non una bella notizia per la difesa biancazzurra.

La Torrese però pur non avendo un giocatore già andato in doppia cifra può contare sulla cooperativa del gol, segnano tutti, basti pensare che il miglior marcatore è il centrale difensivo goleador Stacchiotti, arrivato già a quota 7, gli stessi dell’esterno offensivo Puglia. I teramani del tecnico Narcisi a dicembre hanno perso Capretta a centrocampo ma hanno chiuso l’anno con una serie utile di quattro giornate e una sola sconfitta nelle ultime undici. Finora hanno raccolto 30 punti, un punto in meno dal quinto posto, sono in piena lotta playoff e la rosa a disposizione ha tutte le carte in regola per migliorare ulteriormente questa classifica. Iniziare l’anno con una vittoria sarebbe cosa buona e giusta, quasi un obbligo per il San Salvo vista la grave situazione di classifica, domani sarà la prima di una serie infinita di finali, servono punti pesanti e subito.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it