Connect with us

Calcio

Silva: “Vastese, primo mese felice. Centrare i playoff per gruppo, società e piazza”

Published

on

In attesa di capire quando tornerà in campo la D i biancorossi si sono allenati fino a ieri. Sabato e domenica riposo

Rompete le righe obbligatorio. Impianti sportivi chiusi, la Serie D ferma in attesa di capire se e quando si potrà tornare in campo. L’emergenza Coronavirus ha invaso l’Italia e anche lo sport si è dovuto adeguare, almeno nel prossimo weekend anche l’Interregionale non scenderà in campo.

La Vastese avrebbe voluto far suo il terzo derby consecutivo per entrare di nuovo in zona playoff ma domani all’Aragona la sfida contro il Pineto, attualmente quinto in classifica e lontano un solo punto, non si farà. Capitan Esposito e soci si sono allenati fino a ieri pomeriggio, sabato e pomeriggio giocatori e staff tecnico avranno due giorni di riposo.

Per come stavano messi i biancorossi avrebbero preferito scendere in campo, quattro vittorie nelle ultime cinque giornate hanno rilanciato le ambizioni della piazza. Grazie soprattutto al devastante impatto avuto da Massimo Silva, dal suo arrivo sulla panchina vastese la storia è cambiata parecchio. Un mese e poco più, trentotto giorni a voler essere precisi, gli sono bastati per dare un’identità precisa a una squadra che ha recepito in poco tempo i dettami del tecnico lombardo iniziare a macinare prestazioni e punti.

Gol davanti e difesa blindata, risultato di un giusto equilibrio, media di 2.4 punti a partita, impossibile chiedere di più. Se da qui a fine stagione tale ritmo verrà confermato i biancorossi potranno ambire anche al quarto posto ma è meglio non guardare troppo oltre. “La Vastese è forte”, mister Silva lo ripete dal primo giorno che è arrivato, in un mese il ‘Normal One’ ha conquistato tutti.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it