Connect with us

Tennistavolo

Coppa Abruzzo 2018: pioggia di ‘scudetti’ per l’Asd Tennistavolo Vasto

Published

on

Due giorni fa i giovanissimi pongisti vastesi grandi protagonisti nel campionato regionale. Cerritelli campionessa regionale 

Giovani, affamati e vincenti. Facile non lo era affatto ma i rappresentanti dell’Asd Tennistavolo Vasto sono riusciti nell’impresa di dominare il Campionato regionale di Tennistavolo. Domenica a Silvi Marina si sono assegnati i titoli regionali per categoria e assoluti, davanti agli Organi Federali regionali FITeT si sono disputati i match che hanno consegnato i titoli ai campioni regionali 2017/2018.

Un anno fa la compagine vastese grazie a Marzia Comparelli e Federico Antenucci portò a casa quattro titoli, quest’anno si è andati addirittura oltre centrando un risultato storico come confermato dai 7 titoli conquistati con i 6 di campioni regionali e un titolo di campione di 4° Categoria Femminile Assoluto.

I magnifici 6 protagonisti di cotanta impresa, tutti giovanissimi ed entusiasti, sono stati : Nicola Fanelli C.R. Cat Giov. M., Flavia Molino C.R. Cat Giov. F., Maria Chiara Trombetta C.R. Cat Rag. F., Gabriele Napoletano C.R. Cat All. M. , Margherita Cerritelli C.R. Cat All. F. , Marzia Comparelli C.R. Cat Jun. F, al risultato dei quali si è aggiunto anche l’importante Titolo di Campionessa Regionale Femminile Assoluta di 4° cat. conquistato da Margherita Cerritelli che porta a 7 gli scudetti conquistati dalla Tennistavolo Vasto. Il prestigioso bottino si arricchisce inoltre delle medaglie d’Argento conquistate da Nicolò Di Santo, Rossana Di Rienzo, Matteo Ronzitti e Viola Di Rienzo tutti atleti sempre appartenenti al sodalizio vastese.

Il Tennistavolo Vasto può fregiarsi del titolo di ‘Vivaio d’Abruzzo numero 1’, con questa etichetta il presidente del gruppo Stefano Comparelli ha mostrato tutta la sua soddisfazione aggiungendo anche “la medaglia d’Argento conquistata quest’anno nel doppio misto nei Campionati Italiani di 5° Cat.  sempre dalla Cerritelli ed il Podio mancato per un soffio con l’esclusione ai quarti  del Doppio Femminile Comparelli-Cerritelli possiamo, senza tema, affermare che si è trattata di una annata eccezionale dal punto di vista dei risultati”. Grandi risultati ma si guarda già avanti: “In 5 anni abbiamo prodotto tanto, ma siamo assolutamente proiettati nel futuro, da oggi si archivia quanto fatto e si inizia a pensare a quanto ancora si potrà fare, soprattutto a livello nazionale. L’ambiente è bello, i ragazzi si divertono e l’armonia regna sovrana, credo sia tutta quì la ricetta di questo successo”.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it