Connect with us

Calcio

Eccellenza sorprendente, festa Nerostellati e salvezza per Cupello e San Salvo

Published

on

04/05/2017 – Ai cupellesi la Coppa Disciplina per la terza stagione consecutiva. Nei bassifondi gioie e dolori per alcuni vastesi

Un anno fa di questi tempi Vasto e la Vastese impazzivano per il tanto agognato ritorno in Serie D, dodici mesi più tardi l’Eccellenza ha emesso un sorprendente verdetto consegnando la promozione ai Nerostellati. Nome ai più sconosciuti fino a tre anni fa quando i neroverdi di Pratola Peligna, comune di otto mila abitanti, ripartivano dalla Terza Categoria muovendo passi importanti dopo l’acquisizione di un titolo sportivo.  Fino alla scorsa stagione quando sul campo arrivò il salto dalla Promozione dopo aver trionfato nella lotteria dei playoff  dove erano partiti da sfavoriti avendo chiuso il girone A in terza posizione.

Il resto è storia recentissima, conferma in blocco(o quasi) della rosa, la voglia di sorprendere anche nel massimo campionato regionale ma mai nessuno tra i pratolani aveva mai sognato tale epilogo. Nei piani alti le favorite, trasformatesi poi in delusione(Francavilla, Paterno, Renato Curi Angolana e Martinsicuro) nel girone di ritorno hanno steccato, i Nerostellati con otto vittorie nelle ultime nove giornate hanno trovato la continuità decisiva per salire in vetta, staccando nell’ultima giornata il Martinsicuro. Finale inaspettato ma assolutamente meritato, per i neroverdi nella prossima stagione ci sarà da affrontare un campionato difficile come la Serie D ma sulle ali dell’entusiasmo magari proveranno ancora a sorprendere. Per le deluse ora spazio ai playoff, il Paterno riceverà il Francavilla(miglior attacco con 56 reti realizzate) mentre il Martinsicuro(difesa meno battuta del campionato con 23 reti al passivo) nel derby vestino se la vedrà con l’Alba Adriatica.

E le due territoriali? Salve da un pezzo, il Cupello pur perdendo sia andata che ritorno il derby contro il San Salvo ha chiuso in 9° posizione con 44 punti, due in più rispetto ai cugini sansalvesi fermatisi al decimo posto. Nota positiva per i rossoblù di mister Peppino Di Francesco la conquista per la terza stagione consecutiva della Coppa Disciplina, nessuno in campo è stato più corretto dei cupellesi. Per un mesetto le due dirigenze staccheranno la spina, poi inizieranno a pensare al futuro, difficile oggi ipotizzare gli scenari ma ci sarà anche nella prossima stagione in Eccellenza il derby tra Cupello e San Salvo. A proposito di salvezza raggiunta in largo anticipo, non va dimenticata quella del Capistrello(8° a quota 46) con protagonista tra i pali il ventiduenne vastese Lorenzo Cattafesta.

Nei piani bassi tra gioie e dolori c’è un pizzico di vastesità, mister Giuseppe Naccarella centra la sua quarta salvezza consecutiva sulla panchina dell’Acqua&Sapone, il baby classe 1997 Antonio Polisena con il suo Miglianico dovrà passare per le forche caudine dei playout in casa del Morro D’Oro per salvare la categoria mentre per il ventinovenne Nicola Della Penna resta l’amarezza per la retrocessione diretta della Virtus Teramo.

Provando a guardare l’orizzonte si va verso un’Eccellenza 2017/2018 con padroni già ben definiti per i piani alti, Real Giulianova e Chieti Torre Alex dopo aver dominato i due gironi di Promozione sono pronte a costruire due corazzate per giocarsi il salto diretto in Serie D. Sorprese permettendo, i Nerostellati insegnano.