Connect with us

Basket

Fratelli contro: Davide batte…Daniele

Published

on

I Parente si sono ritrovati avversari in Roma-Trapani, il primo sul parquet ha superato il fratello maggiore assistant coach sulla panchina siciliana

Daniele(a sinistra) e Davide Parente

Non ha battuto Golia ma suo fratello. Daniele, il maggiore(divisi da cinque anni) tra i due fratelli Parente, in passato era successo di trovarsi da avversari uno di fronte all’altro su un parquet entrambi da giocatori. Ieri i due vastesi si sono trovati a distanza di anni nuovamente uno di fronte all’altro in A2 ma con ruoli differenti sul parquet capitolino del PalaTiziano, Davide con la canotta numero 30 della Virtus Roma e Daniele con giacca e cravatta in veste di assistant coach della Lighthouse Trapani. Il primo un paio di settimane fa ha accettato l’offerta dei romani salutando l’A1 e l’Auxilium Torino per dare il proprio contributo alla Virtus, l’altro dopo aver tolto la canotta dal 2014 è entrato nello staff tecnico del Trapani partendo dal settore giovanile e da quest’estate diventando il numero due di coach Ugo Ducarello.

Ieri in palio c’erano punti pesanti e sono rimasti a Roma, Davide in campo è risultato fondamentale con tre bombe dalla lunga distanza, alla fine dei quaranta minuti la Virtus si è imposta risollevandosi dopo tre sconfitte consecutive anche se in classifica il penultimo posto nel girone Ovest ancora soddisfa. Dispiacere per Daniele al quinto kappaò consecutivo con i siciliani ora sesti in classifica. Alla fine del match abbracci tra i due fratelli e le foto di rito, non sappiamo se in futuro si ritroveranno ancora uno di fronte all’altro da avversari o magari faranno parte di un progetto comune, con Daniele capo allenatore e Davide ancora sul parquet con una palla a spicchi in mano?

Redazione Vasport – redazione@vasport.it