Connect with us

Altri sport

Gaia Smargiassi porta l’Abruzzo in vetta

Published

on

La giovane pongista vastese si conferma punta di diamante anche nella Coppa delle Regioni tenutasi in Puglia nel weekend

Vasto fa festa nell’edizione 2017 della Coppa delle Regioni di tennistavolo tenutasi a Molfetta e conclusasi nella mattinata di domenica con l’affermazione nel singolo femminile di Gaia Smargiassi che, per la prima volta, porta a casa l’ambito trofeo entrando nella storia di questa manifestazione.

La compagine, guidata dai tecnici regionali Fitet Marco Prosperini e Paolo Caserta, era formata da Gaia Smargiassi della Polisportiva San Gabriele e Margherita Cerritelli del l’ASD Tennistavolo Vasto per il settore femminile,  Dejan Papini del Tennistavolo Avezzano e Alessandro Mascioli del Tennistavolo Silvi per la componente maschile, arricchitasi ulteriormente, durante lo svolgimento della manifestazione,  della presenza di altri tre atleti provenienti dal Tennistavolo San Nicolò (Lorenzo Cannelli e Riccardo Angelotti) e Tennistavolo Silvi (Christian Massimi).

L’Abruzzo ha dato ottima prova di se battendo regioni  di ottima tradizione e preparazione come la Sardegna  e l’Umbria per 4 a 0 cedendo poi , non senza lottare, l’incontro contro la Campania per 4 a 1 e contro la Calabria per 4 a 2  . La sconfitta per 4 a 2 nell’ultima gara contro la Toscana sancisce così un onorevolissimo 12° posto davanti a Marche, Sardegna, Friuli, Umbria, Trentino, Basilicata, Molise e Alto Adige. Un buon risultato di squadra che trova ulteriore soddisfazione con la vittoria storica di una rappresentante abruzzese che si aggiudica il Singolare Femminile di questa importante manifestazione. Gaia Smargiassi infatti ha avuto la meglio  in finale con Aurora Ciccuttini, punta di diamante della rappresentativa Lombarda (che si è invece aggiudicata il trofeo a squadre), con un secco 3 a 1 aggiudicandosi cosi la medaglia d’oro ed il primo posto nel singolo femminile della manifestazione .

L’importante vittoria di Smargiassi, oltre rappresentare un grande risultato che va a confermare l’ottima annata dell’atleta abruzzese, sicuramente si innesta in un esaltante periodo del pongismo giovanile regionale che, grazie ad una oculata politica di promozione e formazione, sta progressivamente tornando ad affermarsi ai massimi livelli nazionali ed in modo più costante e sicuramente meno episodico rispetto al passato.