Connect with us

Calcio

Pari casalingo per il San Salvo contro l’Alba Adriatica

Published

on

I sansalvesi passano in vantaggio nel primo tempo con Dema, ma nel secondo tempo una punizione di Veccia fissa il risultato sull’1-1. Nel San Salvo espulso Molino per doppia ammonizione poco prima del gol ospite

 

Il San Salvo non riesce a conquistare tre punti fondamentali nella lotta per accedere ai play out. Sul sintetico casalingo di Via Stingi i biancazzurri impattano per 1-1 contro l’Alba Adriatica nella ventottesima giornata del campionato di Eccellenza. Prima del fischio d’inizio, un minuto di silenzio per ricordare l’improvvisa scomparsa di Davide Astori, capitano della Fiorentina. Al 5′ il San Salvo ha la prima occasione del match con Molino, ma la conclusione dell’attaccante è facilmente bloccata da Spinelli. Tra il 17′ e il 22′ gli ospiti si fanno vedere con due conclusioni di Emili respinte da un attento Cialdini. Al 23′ è Colitto a provarci con un tiro che non impensierisce il portiere ospite. AL 29′ il San Salvo passa: Dema è lesto a fiondarsi su una palla recuperata da Molino e ad insaccare di destro sotto la traversa per il vantaggio dei padroni di casa. Al 37′ clamoroso errore di Cialdini che perde la sfera al limite dell’area, ma Miani non riesce a pareggiare i conti facendosi respingere la conclusione da Maccione. Nella ripresa il San Salvo al 14′ va vicinissimo al raddoppio ancora con Dema che colpisce in posizione ottimale di testa su un bel cross dalla sinistra di Caprarola, ma la conclusione termina fiacca fra le braccia di Spinelli. Al 28′ gli uomini di Gelsi restano in 10 per il rosso a Molino per doppia ammonizione, colpevole di aver simulato in area di rigore per il direttore di gara. Tre minuti dopo gli ospiti pareggiano grazie ad una stupenda punizione sotto al sette di Veccia. Al 33′ il San Salvo avrebbe una clamorosa occasione per pareggiare, ma Tafili si fa ipnotizzare in corner da Spinelli. Nel finale il San Salvo si butta in avanti alla disperata ricerca del pareggio e concede due contropiedi all’Alba Adriatica: al 37′ Fabrizi si divora il gol da due passi mandando sulla traversa; al 47′ in pieno recupero Cialdini è bravo sventare un contropiede tre contro uno degli ospiti salvando in uscita.

Al fischio finale resta l’amaro in bocca agli uomini di casa per i tre punti svaniti nel finale. Il San Salvo resta in ultima posizione con 19 punti a -2 dal Miglianico, sconfitto in casa dal Montorio 88. Domenica prossima i biancazzurri giocheranno una trasferta difficilissima sul campo del Real Giulianova capolista e ormai ad un passo dalla Serie D.

 

San Salvo-Alba Adriatica 1-1

Reti: 29′ pt Dema (S), 31′ st Veccia (A)

San Salvo: Cialdini, Maccione, Fonzino, Tafili, Felice, Seye, Colitto (24′ st Ramundo), Di Pietro, Molino, Dema, Caprarola (41′ st Francioso). A disposizione: Bartolino, Luongo, Sendin, Arciprete, Francioso, Lavacca. Allenatore: Gelsi.

Alba Adriatica: Spinelli, Di Nicola, Picone, Veccia, Fabrizi, Capocasa (22′ st Iba), Emili (44′ st Djambe), Foglia, Miani, Florimbj, Giorgi. A disposizione: Santomo, Emili, Pantomi, Torrieri, Iuvalò. Allenatore: D’Eugenio. 

Arbitro: Giorgio D’Agnillo di Vasto (Antonio Langella di Chieti e Umberto Nappi di Pescara)

Note: Ammoniti: Emili (A), Molino (S), Di Pietro (S), Veccia (A), Seye (S); Espulsi: 28′ st Molino (S) per doppia ammonizione; Recupero: 1′ e 4′.

 

Andrea Giove – andreagiove@vasport.it