Connect with us

Calcio

Pescara, la rosa di Zauri è XL: niente ritorno sul mercato degli svincolati

Published

on

L’unica ipotesi di nuovo innesto percorribile sarebbe Pasquato, ma difficilmente verrà percorsa

Archiviata la vittoria col Pordenone e la chiusura del calciomercato, il Pescara targato Luciano Zauri è tornato a lavorare dopo due giorni di riposo e stasera sarà protagonista di un test amichevole a Morro d’Oro contro la squadra locale (calcio d’inizio ore 19:30, tagliandi di ingresso in vendita allo stadio al prezzo di 5 euro), che i biancazzurri affronteranno senza i Nazionali e gli infortunati. La fine del calciomercato, tuttavia, ha lasciato in dote al tecnico marsicano una rosa extra large: sono ben 35 in totale gli uomini a disposizione, contando anche i lungodegenti e i Primavera che gravitano in Prima Squadra. Volendo sfoltire però il computo – e dunque togliendo Melegoni e Chochev, che solo tra fine ottobre ed inizio novembre potrebbero essere presi in considerazione e i giovanissimi che saranno aggregati alla truppa di Legrottaglie (Sorrentino, Marafini, Borrelli e Pina Gomes) – restano 29 le unità. Tante, probabilmente troppe.

Analizzando la rosa, senza i 6 elementi citati e Celli, Zauri avrà a disposizione 3 portieri, 10 difensori, 8 centrocampisti e 7 attaccanti ma non appare totalmente una rosa equilibrata: in taluni ruoli c’è infatti eccessiva abbondanza di interpreti specializzati (3 terzini destri, ad esempio) ed in altri pochissima scelta (l’ala sinistra naturale è il solo Di Grazia). Per la grande abbondanza è quindi quasi scontato che almeno per il momento non si ricorrerà al mercato degli svincolati, che pure offre nomi importanti e “chiacchierati” in chiave Delfino, per colmare le lacune presenti. Niente avventura ter, dunque, in riva all’Adriatico per Cristian Pasquato e per Birkir Bjarnason, parametri zero di lusso come Crisetig e Fedato. I tifosi biancazzurri sognavano in particolare il ritorno del “vichingo islandese” ma i costi proibitivi legati all’ingaggio hanno smorzato sul nascere ogni idea nata dopo la rescissione con l’Aston Villa. L’unico profilo che potrebbe tornare d’attualità tra i senza contratto è quello di Pasquato, che tornerebbe volentieri a Pescara e che ha le caratteristiche tecniche per tornare utile a Zauri (può giocare esterno d’attacco anche a sinistra, da seconda punta e da trequartista).