Connect with us

Calcio

Rialzati Vastese: contro il Nerostellati non puoi scegliere

Published

on

Dopo cinque sconfitte di fila obbligo vittoria per i biancorossi in casa dell’ultima della classe anche se il manto erboso del “Pallozzi” potrebbe complicare i piani. Rientra Maronilli, De Feo non verrà rischiato

La riscossa dovrà ripartire da Sulmona. Inutile girarci intorno, se domani la Vastese non tornerà a riabbracciare la vittoria il girone di ritorno si complicherebbe ulteriormente. Anche un pareggio farebbe storcere il naso, ecco perché, nella nona giornata del girone F(inizio ore 15) a Sulmona contro i Nerostellati ultimi in classifica capitan Fiore e soci avranno un solo risultato a favore: la vittoria. Per i biancorossi, complice il maltempo, è stata una settimana con sedute d’allenamento itinerante, martedì e mercoledì al coperto nella palestra del PalaSalesiani, giovedì sul sintetico sansalvese di via Stingi, ieri al Campo San Paolo e questa mattina la rifinitura dovrebbe svolgersi all’Aragona.

Guai però a darla per scontata nonostante i soli otto punti raccolti dai pratolani fin qui e una retrocessione diretta ormai dietro l’angolo, oltre agli avversari vogliosi di chiudere la stagione onorando ogni partita la vera insidia per i biancorossi rischia di essere il rettangolo di gioco del “Francesco Pallozzi”. Prima la neve, poi la pioggia, il neutro di Sulmona rischia di presentarsi come una melma, se alle condizioni meteo che non hanno aiutato ci si aggiunge una partita di Seconda Categoria che oggi pomeriggio vedrà sfidarsi su quel campo Ovidiana e Lo Schioppo il quadro non è assolutamente dei migliori. Il campo pesantissimo potrebbe indurre l’allenatore Gianluca Colavitto alla cautela, De Feo è sulla via del recupero dopo il problema al ginocchio ma quasi sicuramente non verrà rischiato, al massimo andrà in panchina. Scontate le tre giornate di squalifica torna a disposizione Maronilli che lotta per una maglia da titolare con Iarocci, uno dei due completerà la difesa guidata da Amelio insieme ai terzini Cane e De Chiara. Tra i pali nessun dubbio, il titolarissimo è e resta Camerlengo. Modifiche non dovrebbero esserci anche in mediana dove con Stivaletta e Pizzutelli agirà per la terza domenica di fila Di Pietro mentre in avanti il solito dubbio, certi di una maglia Fiore e Leonetti, con un campo in quelle condizioni Tedesco sembra in vantaggio su Bittaye

Non va dimenticato Cherillo ma con lui vale lo stesso discorso di De Feo. Out il solo Anthony Viscardi, prosegue il recupero dopo l’operazione al ginocchio, fu lui nel match d’andata con un’incredibile doppietta a spianare la strada verso il 4 a 0 finale.

10 gol fatti, 55 subiti, peggior attacco e difesa più perforata del girone, una sola vittoria(a metà dicembre) e appena 8 punti conquistati finora, il Nerostellati non può fare paura ma i vastesi dovranno stare comunque attenti. I neroverdi sono virtualmente retrocessi ma un mese fa hanno rallentato la corsa dell’Avezzano costringendoli allo 0 a 0. A metà gennaio dopo le dimissioni del tecnico Di Marzio sulla panchina pratolana è arrivato Aldo Di Corcia conquistando un solo punto nelle sue prime cinque presenze. Domani dovrà essere la domenica giusta per riaccendere definitivamente il motore, la Vastese dovrà prendere i tre punti e risalire la classifica almeno di un gradino, si può fare, si deve fare.

Questo il probabile undici scelto da mister Gianluca Colavitto: Camerlengo, Cane Iarocci(Maronilli) Amelio De Chiara, Di Pietro Pizzutelli Stivaletta, Fiore Tedesco(Bittaye) Leonetti

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it