Connect with us

Calcio

C’è la sorpresa Angizia Luco: Virtus Cupello, è l’ora di risorgere

Published

on

Rossoblù senza vittorie in casa da due mesi e mezzo. Ritorna Felice. Marsicani in gran forma

Vittoria, dove sei? Intesa come successo, ormai lontano mesi e mesi per una Virtus Cupello in crisi ma domani chiamata al risorgere dopo oltre sessanta giorni di digiuno quasi totale avendo raccolto appena due punti nelle ultime dieci giornate.

Sul sintetico cupellese, domani (ore 14:30), per l’ultima giornata d’Eccellenza arriverà l’Angizia Luco in estate neopromossa a rischio iscrizione ma capace negli ultimi mesi di regalarsi una grande prima parte di stagione come confermato dai 27 punti raccolti e l’attuale 5° posto. Discorso opposto per i cupellesi scivolati in 14° posizione a quota 15 dovendo recuperare tre punti sulla salvezza diretta. Rispetto al kappaò di Montesilvano mister Panfilo Carlucci in difesa ritroverà l’esperto Felice al rientro dopo aver scontato la squalifica ma non avrà più Dinielli andato via insieme a Fulvi.

Già visto all’opera contro l’Acqua&Sapone farà il suo esordio interno il centrocampista Maccioni e davanti dal primo minuto tornerà sicuramente Nazareno Battista ristabilitosi dopo l’infortunio. Al suo fianco subito maglia da titolare per Pendenza, servono i suoi gol per la salvezza. Ai box oltre al lungodegente Troiano anche l’altro under Di Filippo, torna a disposizione il 2003 Claudio.

Nell’ultimo mese e mezzo una sola sconfitta e ben cinque vittorie per un’Angizia Luco che corre forte continuando a sorprendere tutti, in positivo, domenica dopo domenica. L’allenatore Giannini può essere ampiamente soddisfatto per quanto fatto finora, la difesa con 15 reti incassate è la seconda migliore del massimo campionato regionale e davanti pur non avendo un vero e proprio bomber i marsicani si stanno affidando ad elementi validi per la categoria come i vari Santirocco, Stornelli, Margagliotti e Albertazzi. In questa finestra di mercato i marsicani hanno perso il talentuoso Guerra e riabbracciato il portiere Simone D’Innocenzo. Sarà un’altra domenica difficile ma la Virtus Cupello è sul punto di non ritorno, dopo oltre settanta giorni d’attesa servirà la vittoria per tornare finalmente a sorridere.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it