Connect with us

Calcio

Lanciano, da Bresciani alle punte in arrivo passando per Treglio. Con l’idea Di Pasquale

Published

on

Bresciani ritira la manifestazione di interesse, mister Oddi è in bilico. Stamattina Incontro con Massimiliano Berghella e due punte in arrivo: le parole di Claudio Alluni

di Alessio Giancristofaro

LANCIANO – L’altra pec di Giorgio Bresciani.

A poco più di 72 ore dalla manifestazione di interessi da parte dell’ex calciatore e dirigente nei confronti del club rossonero arriva dallo stesso il “grazie, ma non sono più interessato”.

Questo pomeriggio, infatti, la mail che arriva all’indirizzo della società frentana mette nero su bianco l’intenzione di ritirare l’idea di rilevare il Lanciano Calcio.

Si legge nel testo della mail:

Con La presente, sono a ritirare il mio interesse a rilevare l’A.s.d. 1920 Lanciano Calcio, P.IVA
02306420692. In qualità di Presidente del Comitato di Gestione, avevo la più sincera intenzione di presentare, alle aziende aderenti, la Vostra realtà come parte integrante del Programma di Rete per l’anno 2021. Non avendo ricevuto riscontro in merito alla pec inviatavi il 30.11.2020, ritiro formalmente il mio interesse. Cogliamo l’occasione per augurarvi il meglio per la stagione calcistica“.

LA REAZIONE DELLA SOCIETÀ

Una mossa forzata quella della manifestazione di interesse – ha commentato a caldo il vice presidente rossonero Claudio Allunie in ogni caso non avremo portato avanti la trattativa“.

Dunque se Bresciani si ritira, Alluni non nasconde che il tentativo dell’imprenditore lucchese si sarebbe incanalato in un vicolo cieco.

Archiviata, quindi, l’ipotesi di un cambio al vertice, le novità in casa rossonera non mancherebbero affatto.

La prima riguarda il campo di Treglio.

Questa mattina ci siamo incontrati con il sindaco Berghella – ha spiegato Alluni – con il quale abbiamo parlato della struttura di Treglio e della nostra volontà di portare avanti un progetto importante“.

Progetto che, a quanto pare, sarebbe stato accolto per una valutazione più approfondita dal primo cittadino di Treglio.

Intanto il club, che probabilmente dovrebbe tornare ad allenarsi lunedì 14 dicembre (se le condizioni ovviamente lo permettessero), potrebbe optare proprio per l’utilizzo del terreno di gioco di Treglio per la ripresa degli allenamenti.

Ci sarà una sorpresa che coinciderà col ritorno in campo per gli allenamenti?

Le voci di un avvicendamento alla guida tecnica sono circolate e continuano a circolare, ma Alluni non conferma né smentisce ma chiarisce: “In conferenza stampa della scorsa settimana ho detto che tutti sono in discussione e se ci fossero delle novità sarà la società ad annunciarle immediatamente“.

Che la posizione di Giancarlo Oddi sia in qualche modo non così solida da quando Fausto Salfa è andato via non è un mistero. Tutt’altro.

Il nome più gettonato e in qualche modo più naturale per prendere in mano il club dal punto di vista tecnico sarebbe quello di Giuseppe Di Pasquale, vice di Oddi, tecnico che lo scorso anno è subentrato ad Alessandro Lucarelli e ha portato il Lanciano alla conquista della seconda posizione del campionato di Eccellenza alle spalle del Castelnuovo Vomano.

Intanto il Lanciano sembrerebbe volersi fare trovare pronto alla ripresa degli allenamenti.

E prontissimo per il ritorno in campo.

Abbiamo concluso la trattativa con una punta 2001 – ha detto Claudio Alluni – che rappresenta un altro innesto importante tra gli under. Ma – ha aggiunto in modo sibillino il vice presidente dei rossoneri – nei prossimi giorni annunceremo anche una punta di peso che scende dalla serie D e sulla quale puntiamo molto. Su questa punta – ha concluso Alluni – ci stanno lavorando sia Di Luzio che il Direttore Generale e speriamo che nelle prossime ore si possa ufficializzare l’affare“.